Site icon GuidaSantuari

Chiesa Evangelica Valdese

Il santuario a pianta tripartita di stile gotico-monastico-francescano. la navata sinistra è suddivisa a sua volta in tre piccole navate di cui la prima potrebbe identificarsi con la chiesa originaria. alla dex del portale sull’architrave resiste ancora uno stemma appartenuto ad una famifglia spagnola con la data del 1529 con la scritta:non ultra ius.Descrizione: Statua scolpita a tutto tondo in legno a dimensione naturale (1600). opera dello scultore Giovanni Francesco Pintorno (1588-1636). Entrata in uso: nell’anno 1600 Immagine: Statua
Ubicazione originaria del Santuario: sagrestia Tipologia degli ex voto: Luminarie, Oggetti vari Conservazione attuale: sagrestia

Dal 1986 ad oggi il santuario risulta abbandonato. Vi si celebra una nessa ogni venerdì e durante la festa principale annuale. 1600- edificazione del santuario; 1660-1865- giurisdizione retta dai padri francescani minori; 1865-1986 giurisdizione retta dai padri giuseppini; 1986- giurisdizione retta dalla curia; 1600-1865- cura spirituale retta dei francescani minori; 1865- soppressione degli ordini minori 1948-1986 cura spirituale padri giuseppini; 1986-1999 cura spirituale retta dalla diocesi; 1865-1986 patronato del convento dato al comune. 1986-1999 il patronato del convento appartiene al comune ed il santuario alla diocesi. la giurisdizione del santuario dal 1600 al 1865 fu retta dai padri francescani minori, e dal 1865 fino al 1986 dai padri giuseppini. dal 1986 la giurisdizione del santuario è retta dalla curia. i francescani minori rimasero dal 1600 al 1865 nel santuario, poi con la soppressione degli ordini religiosi abbandonarono l’edificio. nel 1948 giunsero al santuario i padri giueseppini che vi rimasero fino al 1986. dal 1986 la cura spirituale del santuario è retta dalla diocesi, che si occupa dell’annunzio della parola di Dio, delle celebrazioni eucaristiche, e dell’ascolto delle confessioni sacramentali. da questa data il convento venne adibito a sede della pretura e degli uffici comunali, poi a colonia agricola e montana, a clinica ortopedica. nelle due guerre fu abitato da soldati. Oggi il convento appartiene al comune ed il santuario alla diocesi.

Via Doviziosi, 44, 87045 Dipignano CS, Italy
  • contatto telefonico: +39 0984 621490
  • ubicazione:Link Google maps

  • Exit mobile version