Madonna del Buon Consiglio

Nel 1740 vengono costruite le cappelle della Via Crucis lungo l’antica area cimiteriale. Ai primi dell’Ottocento si attua una ristrutturazione e ampliamento del santuario; la tipologia architettonica attuale si presenta con una pianta a navata unica e tre cappelle laterali, coro profondo al posto del precedente ingresso, facciata e portico in corrispondenza dell’abside antica. Permane l’antico campanile con tratti di muratura romanica e la sacrestia seicentesca.Descrizione: Immagine della Madonna del Buon Consiglio donata al padre cappuccino Felice Rosso di Plello dal vescovo di Capua nel secolo XVIII. Entrata in uso: nell’anno 1735 Immagine: Dipinto
Ubicazione originaria del Santuario: Lungo le pareti Note sulla raccolta: Ex voto dal secolo XVIII al XX. Tipologia degli ex voto: Tavolette dipinte, Oggetti di oreficeria Conservazione attuale: Gli ex voto sono stati asportati dal santuario dopo la seconda guerra mondiale

Un documento curiale datato al 1477, custodito nell’archivio storico diocesano di Novara, attesta l’esistenza dell’edificio che diverr√† parrocchiale e poi ufficialmente santuario nel secolo XVIII. La fondazione del santuario della Madonna del Buon Consiglio di Borgosesia √® avvenuta in seguito al dono di una riproduzione dell’immagine della Madonna del Buon Consiglio di Genazzano (Roma) alla parrocchia di Plello. 1477: prima attestazione dell’esistenza dell’oratorio dedicato a Santa Caterina d’Alessandria. / 1603: autonomia della parrocchiale di Plello da quella di Borgosesia. / 1735: donazione dell’immagine miracolosa della Madonna del Buon Consiglio. / 1740: costruzione delle cappelle della Via Crucis lungo l’antica area cimiteriale. / 1759: erezione della confraternita del Buon Consiglio. / Agosto 1796: miracolo attestato. / 1825: ristrutturazione e ampliamento del santuario. Nel 1759 istituzione della confraternita del Buon Consiglio con relativa indulgenza.

13011 Plello VC, Italy
  • contatto telefonico:
  • ubicazione:Link Google maps