Site icon GuidaSantuari

Madonna del Carmine

Santuario ad una sola navata edificato secondo i canoni architettonici classici.Immagine: Statua
Tipologia degli ex voto: Oggetti di oreficeria, Figurine antropomorfiche

Le notizie più antiche sul santuario si ricavano da alcuni documenti del secolo XVIII custoditi all’interno dell’Archivio diocesano di Teggiano. Nei manoscritti vengono menzionati alcuni lasciti fatti per sopperire alle spese del culto. La tradizione orale lega l’origine del santuario ad un miracolo operato dalla Vergine a favore di un certo Felice Jacontino. Un quadro degli inizi del secolo XVI raffigurante la Madonna del Carmelo (olio su tela)prova che la devozione a Buonabitacolo dovette essere molto forte sin dal tardo Medioevo. Le notizie più antiche del santuario, tuttavia, risalgono solo al secolo XVIII e riguardano alcuni legati testamentari: un legato di Maria Giovanna Galatro; un legato di Maestro Mariano; un legato di angelo Guerra. Una lettera del 16 maggio 1860, inoltre, tratta di una petizione fatta dal rettore Antonio de Martino al vescovo Domenico Fanelli, con la quale chiede il consenso per alienare alcune case di proprietà della Madonna del Carmelo e propriamente quelle che si ebbero per legato dagli eredi del fu fra Angelo Galatro. Il de Martino fu costretto a rivolgersi al vescovo poichè il sindaco dell’Università si era opposto all’alienazione degli edifici. Fino al 1930 la chiesa ha avuto un custode oblato che fungeva da sagrestano e viveva miseramente con le offerte dei fedeli. Ancora oggi si ritiene che la Vergine del Carmelo abbia protetto i cittadini di Buonabitacolo sia durante l’occupazione francese sia durante il terribile terremoto del 1857.

84032 Buonabitacolo SA, Italy
  • contatto telefonico:
  • ubicazione:Link Google maps

  • Exit mobile version