Site icon GuidaSantuari

Madonna delle Grazie

Descrizione: Trittico raffigurante la Madonna con il Bambino ed i Santi Giovanni Battista e Alessandro. Fino a pochi anni fa attribuito a Coppo di Marcovaldo, oggi si ritiene opera di ignoto pittore fiorentino del XIII secolo. Entrata in uso: tra l’anno 1200 e l’anno 1299 Immagine: Dipinto
Raccolta di ex voto: Dato non disponibile

L’oggetto di culto è stato collocato nella chiesa di Santa Maria delle Grazie di Montecerboli soltanto nel 1961. Dal XIII secolo, epoca della sua confezione, fino al 1460 esso fu cutodito all’interno della Pieve di San Giovanni a Morba. Nel 1460, quando i privilegi della Pieve furono trasferiti alla chiesa di San Cerbone nel castello di Montecerboli, l’oggetto di culto fu spostato all’interno dell’Oratorio della Carità, o della Visitazione. Infine, nel 1961, l’immagine fu traslata nella chiesa della Madonna delle Grazie di Montecerboli. Le notizie che forniamo in questa sede sono relative all’Oratorio della Visitazione, che è il luogo in cui l’oggetto di culto è rimasto più lungamente e che, ancora oggi, è associato dalla devozione popolare, al culto della Madonna delle Grazie. Questa scheda è stata compilata da Alessandro Furiesi e Franco Lessi.

Montecerboli PI, Italy
  • contatto telefonico:
  • ubicazione:Link Google maps

  • Exit mobile version