Site icon GuidaSantuari

Maria Santissima dei Lattani

La Chiesa di Santa Maria Grande, conosciuta anche come Collegiata di Santa Maria Maggiore situata nei pressi di piazza Nicola Amore, ha un impianto databile agli inizi dellXI secolo, con successive trasformazioni ed ampliamenti. Lattuale configurazione si deve ad un rifacimento del 1715. Allinterno si accede passando per due atri chiusi da cancelli di ferro e attraverso un portale in pietra basaltica. La struttura interna a tre navate congiunte da dieci arcate che si sviluppano a partire da otto colonne. Altre tre arcate simili si trovano allingresso a sostegno dellOrgano e della Cantoria. Al centro del Presbiterio collocato laltare maggiore, fatto costruire nel 1739. Questo chiuso da una balaustra in marmo e custodisce un raffinato Tabernacolo di forma circolare con quattro colonnine cilindriche ai due lati, pure in marmo policromo, datato al 1816. Dietro allaltare il Coro in legno lucido con gli stalli per i canonici e, in fondo alla parete, una tela con limmagine dellAssunta del 1763. Di notevole interesse il campanile del 1775: misura circa 40 metri di altezza e si sviluppa in cinque ripiani di forma ottagonale, lultimo dei quali chiuso da una balaustra di ferro terminante in una cupola a mattonelle maiolicate. Sulla facciata del basamento collocato il pubblico orologio, di forma rettangolare, decorato con piastrelle di maiolica smaltate e colorate a fuoco, sulla cui superficie sono impresse le figure del sole, della luna e parte del paesaggio di Roccamonfina. Al di sotto di esso si trovano riprodotti lo stemma della citt ed i simboli delle quattro stagioni.Chiesa romanico-gotica a una navata.Descrizione: Madonna scolpita sul trono con Bambino sul ginocchio destro che ha nella mano destra una colomba e nella sinistra un globo. Immagine: Statua
Tipologia degli ex voto: Oggetti di oreficeria

1308&nbsp;-&nbsp;1327&nbsp;(preesistenza intero bene)<br><br>Risulta attestata nei registri dei versamenti delle decime gi negli anni 1308-10 e 1327. Ci, per, non garantisce che possa essere la chiesa attuale.Secondo la tradizione, fra i secoli XIV e XV, un pastore della zona rinvenne una statua della Madonna nascosta in una grotta e chiusa in una cassa all’epoca della crisi iconoclasta. Serafino Montorio, Lo Zodiaco di Maria, Napoli, 1715. Nel 1430 furono concesse indulgenze. Il bisogno di un servizio liturgico-pastorale pi adeguato all’afflusso di pellegrini sugger di affidare il santuario ad un ordine religioso.

Via Lattani, 1, 81035 Roccamonfina CE, Italy
  • contatto telefonico: +39 0823 921037
  • ubicazione:Link Google maps

  • Exit mobile version