Santa Maria della Palma

L’attuale santuario, risalente al 1751 come si evince dall’iscrizione sull’architrave del portale, viene costruito sul luogo della preesistente cappella. Il santuario, completato e bendetto nel 1765, si presenta a navata unica con volta a botte lunettata ricoperta di stucchi e abside poligonale. All’esterno facciata a capanna tripartita da lesene coronate da trabeazione. Su di essa si aprono un unico portale sormontato da finestra mistilinea e nicchie laterali. Sull’architrave del portale si legge: HAEC DOMUS O VIRGO CLARA SUB NOMINE PALME/ TUTUM PRAESIDIUM, NOSTER ASILUS ERIT/ A. D. 1751Descrizione: Dell’affresco, ridotto in stato frammentario, sono parzialmente visibili il volto della Vergine, incorniciato da un manto blu, e quello del Bambino, con nimbo crucigero, sulla sinistra. E’ probabile che la Vergine reggesse il Bambino sul braccio destro indicandolo con la sinistra, secondo una variante del tipo dell’Hodighitria. L’affresco se pur ridipinto √® databile al XVII secolo. Immagine: Dipinto Descrizione: Manichino vestito settecentesco. La Vergine e il Bambino mostrano nelle mani l’attributo della palma. Immagine: Statua
Raccolta di ex voto: Dato non disponibile

L’attuale santuario risale al 1751 ma, secondo la leggenda, il culto ha origine al 1480. L’esistenza della chiesa √® attestata nella relazione della santa Visita del 1522. La leggenda viene tramandata a livello locale seguendo una tradizione essenzialmente orale. Nessun evento da segnalare. Fino al 1569 la chiesa di Santa Maria della Palma, di rito greco, costitu√¨ la chiesa matrice di Palmariggi.

73020 Palmariggi LE, Italy
  • contatto telefonico: +39 0836 354117
  • ubicazione:Link Google maps