Site icon GuidaSantuari

Santa Maria dell`Alno

Il santuario, di stile barocco, è stato soggetto a due successivi interventi che ne hanno mutato l’originaria tipologia architettonica. Nel 1592, ad opera della Confraternita del SS. Rosario, la chiesa fu ampliata una prima volta: di questo intervento rimane il semplice portale cinquecentesco in pietra, con specchiature e rosette nelle palastre. Nel 1750 poi l’edificio fu reinterpretato in chiave settecentesca: a tale periodo risalgono la facciata e le decorazioni in stucco dell’interno.Descrizione: Oggetto di culto è una statua dorata del XVI secolo, raffigurante la Vergine, sul cui petto si sarebbe illuminata nel 1614 una piccola stella. Epifania: I fedeli si recano al santuario nei pressi del quale la Vergine sarebbe apparsa al contadino Floro per tre volte tra il 18 e il 20 Maggio 1480. Immagine: Statua Luogo: Albero
Raccolta di ex voto: Dato non disponibile
Non esiste una vera e propria raccolta di miracoli, ma nella visita pastorale del 1611 del vescovo Giovanbattista Visconti sono ricordati alcuni miracoli, e durante il suo episcopato, nel giugno del 1614, si sarebbe illuminata una piccola stella sul petto della statua raffigurante la Vergine. Sarebbe esistito un manoscritto, conservato presso l’Archivio comunale e andato perduto durante l’invasione francese del 1798-1806, coevo all’epifania della Madonna e contenente notizie circa le tre apparizioni, la fondazione di Santa Maria dell’Alno e i miracoli aggiornati fino all’ultimo decennio del XVIII secolo.
La leggenda di fondazione sarebbe stata scritta, insieme alla storia delle tre apparizioni e ai miracoli, in manoscritto andato perduto durante l’invasione francese del 1796-1806. Alcune visite pastorali dalla seconda metà del XVI secolo alla prima metà del XIX secolo riportano alcune notizie sulle apparizioni della Vergine nel 1480 e sulla chiesa di Santa Maria dell’Alno. Nel 1582 nacque presso il santuario la Confraternita del SS. Rosario che curò il primo ampliamento dell’edificio nel 1592. Nel 1633 vi prese sede anche la Confraternita del Corpo di Cristo, e fra il 1601 e il 1623 furono edificate le cappelle della Concezione e del Presepe. Il santuario rientrava nella giurisdizione della chiesa pievana di Canzano, San Biagio, nota alle fonti dal 1283. Nel 1783 con l’avvio dei lavori di ricostruzione della chiesa di San Biagio, i diritti e i doveri di pievania di questa furono trasferiti a Santa Maria dell’Alno per rimanervi, poiché i lavori non furono mai conclusi. All’inizio del XVI secolo l’Universitas di Canzano fondò in S. Maria dell’Alno una rettoria per il sostentamento di un sacerdote che vi celebrasse le funzioni religiose.

64020 Canzano TE, Italy
  • contatto telefonico:
  • ubicazione:Link Google maps

  • Exit mobile version