Site icon GuidaSantuari

Santuario Madonna della Guardia

Santuario Madonna della Guardia

Ceranesi (GE)

Facciata Santuario Madonna della Guardia di Genova

Storia Santuario Madonna della Guardia

Il Santuario della Madonna della Guardia di Genova , edificato dopo la demolizione della precedente chiesa cinquecentesca, è stato inaugurato nel 1890. Un documento del 1530 racconta che nel 1490 la Vergine apparve al contadino Benedetto Pareto il quale, insieme con gli abitanti della zona, fece innalzare una cappella. In seguito le istituzioni ampliarono la costruzione (1528-30) . L’ anno di consacrazione è il 1822. Abbattuta nel 1903 fu sostituita dalla nuova chiesa inaugurata il 26 maggio 1890 e consacrata il 27 luglio 1901.

Fatti salienti Santuario

La Vergine apparsa al contadino indicò con la mano il punto dove egli avrebbe dovuto costruire una cappella. La moglie, informata del fatto, lo dissuase. Il giorno dopo il contadino, caduto da un albero, si lesionò gravemente e gli riapparve per la seconda volta la Vergine che lo guarì rinnovandogli l’invito di edificare una cappella a lei dedicata .

Giorni ed eventi da ricordare

vigilia del 29 agosto, 12 settembre , la seconda domenica di giugno, l’ultima domenica di maggio

La Vigilia del 29 agosto è giorno della solennità annuale per questo si tiene l’illuminazione di tutte le valli del Genovesato in onore della Vergine ed una solenne processione con fiaccole preceduta dall’Arcivescovo. Durante l’anno parrocchie dell’Arcidiocesi vanno in pellegrinaggio al santuario così da rinnovare il voto di ringraziamento fatto dalle stesse comunità alla Celeste Guardiana. Il 12 settembre è festa solenne del nome di Maria. La seconda domenica di giugno è la festa dell’Incoronazione e l’ultima domenica di Maggio si celebra la festa dei fiori

Festa solennità annuale Santuario della Madonna della Guardia Cesanesi (GE)

Descrizione Santuario della Madonna della Guardia di Genova

Il Santuario neorinascimentale è a tre navate divise da 4 arcate, a croce latina con cupola ottagonale al centro del transetto su 4 pilastri. Antistante alla facciata un porticato a ferro di cavallo e un piazzale che porta ad una grande scalinata di accesso. La scala si apre su un grandissimo prato dal quale si vedono le diverse valli e la città di Genova. Lateralmente alla basilica 3 diverse costruzioni servono da ospizio per i pellegrini.

Interni:

-Laura Ghersi nel 1530 donò l’immagine della Vergine che tiene in braccio il Bambino : attualmente è conservata in sacrestia. Qui si trova pure il primo altare del santuario con l’ antica immagine dell’Apparizione nel paliotto di marmo.

Statua marmorea della Vergine con il Bambino e il Beato Pareto, collocata sull’altar maggiore del santuario nel 1632 e trasferita nella cappella dell’Apparizione nel 1894 ove tuttora rimane. Entrata in uso: nell’anno 1632 lo scultore Antonio Canepa realizzò la Statua in legno policromo raffigurante la Vergine con il Bambino e ai suoi piedi il Beato Pareto con pecorelle. Essa è presente in una grandiosa nicchia di marmo sormontata da angeli e dallo stemma della Città di Genova che si trova dietro l’altar maggiore ed è accessibile attraverso una duplice scalea di marmo.

Tipologia degli ex voto: Luminarie, Tavolette o lamine con iscrizioni, Tavolette dipinte, Oggetti di oreficeria, Protesi vere o rappresentate, Oggetti vari, Fotografie, Altro Conservazione attuale: In un locale apposito adiacente alla navata sinistra dal quale tuttavia vengono periodicamente rimossi e collocati in deposito per far posto a nuovi.

In evidenza: da visitare il caratteristico presepe di Gigi Noli che dal 1999 aperto al pubblico e situato in stanze sotto il porticato. Molto suggestivo è costruito interamente con materiali “poveri”: radici, legnetti, gusci, noccioli, cortecce, e arricchito da complicati sistemi di animazione meccanica.

Canti:

Libri/Film:


Piazza Santuario Nostra Signora della Guardia, 4, 16014 Ceranesi GE, Italy

  • contatto telefonico: +39 010 72351
  • ubicazione:Link Google maps

  • Exit mobile version