Site icon GuidaSantuari

Eremo di Fratta Grande

L’aspetto esterno dell’eremo è piuttosto modesto ed anonimo e non mostra chiaramente il carattere sacro della costruzione: le quattro piccole cupole della chiesa sono infatti appena visibili, nascoste fra il tetto e la volta rocciosa superiore. L’edificio si appoggia ad una parete che si eleva, poco oltre Pretara, lungo il corso del torrente Ruzzo. Una semplice scalinata conduce dalla strada all’ingresso che si apre su uno dei lati corti. Di fronte ad esso, dinanzi ad una piccola grotta, è posta una croce. La porta immette in uno stretto corridoio, diviso in due parti, che porta alla chiesetta. Immediatamente a destra dell’ingresso vi sono due piccoli vani, piuttosto irregolari nella pianta, in comunicazione con la zona presbiteriale. La chiesa ha una cappella sul fondo e due laterali, ognuna col proprio altare. Al centro della chiesa, sul lato destro, vi è un armadio a vetri, mentre di fronte ad esso una porticina conduce nell’ultimo ambiente, di forma triangolare, dove c’erano il chiostro e un’altra stanzetta.Descrizione: Il corpo del frate è conservato nella chiesa di San Francesco di Paola all’interno della grotta di Fratta Grande. Sull’altare maggiore é posto un quadro che raffigura San Francesco di Paola, a cui fra’ Nicola era profondamente devoto. Entrata in uso: nell’anno 1886 Reliquia: Ossa Luogo: Grotta
Raccolta di ex voto: Dato non disponibile

L’eremo fu costruito da tale fra’ Nicola intorno alla metà del XIX secolo. Del frate anacoreta si hanno notizie grazie alle pagine di Fedele Romani e ai racconti della popolazione. Oltre che costruire l’Eremo di Fratta Grande, fra’ Nicola restaurò le chiese di San Nicola e Santa Colomba, riedificò il santuario di Santa Maria a Pagliara e di San Cassiano, fondò la Confraternita di San Francesco di Paola. Nel 1986, in occasione del centenario della morte del frate, il comune di Isola del Gran Sasso ha posto sulla parete rocciosa, vicino all’ingresso, una lapide a ricordo dell’ultimo eremita del Gran Sasso.

64100 Teramo, Province of Teramo, Italy
  • contatto telefonico:
  • ubicazione:Link Google maps

  • Exit mobile version