Site icon GuidaSantuari

Nostra Signora di Lourdes

Grotta con annessa cappella a navata unica. A poca distanza sorge la casa del pellegrino.Descrizione: L’Immacolata è a mani giunte, vestita di una veste che copre anche il capo e, tra le mani, tiene un rosario (con varianti rispetto all’iconografia tradizionale); l’opera fu realizzata nel 1912. Entrata in uso: nell’anno 1912 Immagine: Statua
Ubicazione originaria del Santuario: Presso la statua della Vergine nella grotta Note sulla raccolta: Ex voto a partire dal 1912 fino ai giorni nostri. La stessa statua di Nostra Signora di Lourdes nasce come ex voto. Tipologia degli ex voto: Oggetti vari Conservazione attuale: Presso la statua della Vergine nella grotta
Non esiste una vera e propria raccolta di miracoli, tuttavia gli ex voto tstimoniano numerosi miracoli. La stessa fondazione del santuario è collegata alla miracolosa guarigione di Clara Gilardini da una malattia agli occhi.
La fondazione del santuario è collegata più che a una vera e propria leggenda di fondazione a fatti storici documentati da pubblicazioni e fonti archivistiche: nel 1911 villeggiò a Martassina la damigella Clara Gilardini che propose l’erezione di un santuario dedicato alla Madonna di Lourdes. Formulò un voto il 12 settembre 1911 e guarì da una malattia agli occhi. Il 15 maggio 1912 viene fondato un comitato di pie signore per l’erezione della statua e l’escavazione di una grotta. Da qui prese avvio la costruzione dell’attuale santuario che fu consacrato nel 1922. Iscrizione murata il giorno della benedizione e un’altra il giorno del centenario. 1911: Clara Gilardini si trova in villeggiatura a Martassina e propone l’erezione di un santuario dedicato alla Madonna di Lourdes. / 12 settembre 1911: Clara Gilardini formula un voto in favore della Madonna e guarisce da una malattia agli occhi. / 15 maggio 1912: viene fondato un comitato di pie signore per l’erezione della statua e l’escavazione di una grotta. Cofondatori sono mons. Luigi Barlassina e mons. Bartolomeo Chiaudano. A Leonardo Bistolfi venne affidato l’incarico di realizzare la statua, portata alla grotta il 29 agosto; il 15 settembre venne benedetta la grotta e la statua dal cardinale arcivescovo Agostino Richelmy. / 1916: anche per suffragio ai caduti in guerra, venne fondato un comitato per l’edificazione di un santuario e di una casa-ospizio presso la grotta. Il progetto viene affidato all’ing. Giuseppe Gallo, progetto in seguito non portato a compimento. / 1921-1922: su progetto dell’ing. Gabriello Gorino si costruisce una cappella. / 1919: vengono eseguiti lavori di sistemazione intorno e all’interno della grotta, perfezionati dall’ing. Gorino nel 1922. / 13 agosto 1922: benedizione della cappella. / 1924: viene posta la colonna con la croce lungo la strada. / 1928: si costruisce la casa-alloggio conclusa nel 1930. / 1944: la proprietà del complesso passa al seminario metropolitano di Torino. / 1958: solenne celebrazione del centenario dell’apparizione di Lourdes. / 1959: fondazione della nuova casa del pellegrino. Benché il santuario sia stato edificato per impulso e grazie al sostegno economico di una fedele, non si può parlare di un vero e proprio patronato.

10070 Ala di Stura TO, Italy
  • contatto telefonico:
  • ubicazione:Link Google maps

  • Exit mobile version