Site icon GuidaSantuari

Sante Pudenziana e Prassede

Il santuario, non identificato, si trovava all’interno del cimitero di Priscilla, probabilmente nella catacomba, dove si localizzano anche altri culti martiriali (Crescenzione, Felice e Filippo, Paolo…).Descrizione: L’oggetto del culto sarebbe stato, secondo le fonti altomedievali, il sepolcro delle due presunte martiri, situato nel cimitero di Priscilla in spelunca (Notitia Ecclesiarum). Tale luogo di culto non ha, comunque, alcun riscontro monumentale all’interno del cimitero. Secondo Amore, I martiri, si sarebbe trattato di una invenzione da parte dell’autore della passio, il quale, per rendere più credibile la localizzazione di queste tombe martiriali all’interno del cimitero, aggiunse anche che Priscilla, la fondatrice della catacomba, sarebbe stata la nonna di Pudenziana e Prassede. Entrata in uso: tra l’anno 500 e l’anno 599 Tipo: Oggetto del culto non classificabile come immagine o reliquia
Raccolta di ex voto: No

La sepoltura delle due presunte martiri nel cimitero di Priscilla è ricordata già nella relativa passio, risalente al VI secolo. Nel VII secolo, gli Itinerari menzionano ancora il santuario, precisando (Notitia Ecclesiarum), che questi due personaggi erano sepolti in spelunca, dunque all’interno della catacomba (Valentini-Zucchetti, II, pp.77, 116, 144). Pasquale I avrebbe poi traslato le spoglie venerate nella basilica urbana dedicata a Santa Prassede (Liber Pontif., II, p. 64). Nella passio di Pudenziana e Prassede (Acta Sanctorum, Maggio, IV, Parisiis 1866, pp. 295-300), le due presunte martiri sono presentate come sorelle, figlie del senatore Pudente. Dopo la morte del padre, le due sorelle vecero voto di verginità dedicandosi a Dio; Pudenziana morì poco tempo dopo, a 16 anni, e fu sepolta iuxta patrem suum in coemeterio Priscillae, mentre Prassede morì successivamente, dopo aver fondato un titolo urbano presso le terme di Novato. In questo edificio furono trucidati numerosi cristiani che vi si erano recati a pregare, e dopo poco tempo anche Prassede morì, venendo sepolta -come la sorella- presso la tomba paterna nel cimitero di Priscilla.

Via di Santa Prassede, 9, 00184 Roma, Italy
  • contatto telefonico: +39 06 488 2456
  • ubicazione:Link Google maps

  • Exit mobile version